Elena Malta

Colorare la vita

Mazzetti di primule e
viole dai prati di
marzo abbiamo rubato alla
primavera, noi due
insieme: io, bimba di fiori e
tu, giovane madre,
rimaste sole nei prati
del mondo e, tra una pena e
l’altra, ti prendevi me per
mano e rubavamo alle
siepi i biancospini amari per
intrecciarne collane e
bracciali new age.

I campi maturi di
giugno offrivano papaveri
e spighe per le nostre
corone di regine di
un pomeriggio di sole e
l’ampia quercia materna
abbracciava di ombra
l’agosto di fuoco;
il melo dell’ orto di
nonna, che già ci vedeva da
anni, aveva per noi rossi
fiori e dolci frutti succosi.

Abbiamo raccolto io e
te, insieme, le foglie purpuree e
d’ambra degli aceri
splendenti d’autunno e
i grani di oro e rubini
del mais e dei melograni e
poi le bacche arancio e
vermiglie del pungente
rovo invernale e abbiamo
danzato insieme il
profumo dei giorni.

Elena Malta

Lascia un commento

Close